Sistema Bibliotecario di Ateneo. Università degli Studi – Firenze

Biblioteca di Scienze sociali
Archeologia dell'arte preellenica. Anno scolastico 1894-1895, [con] complemento 1898-1899, tav. XIV Mykenae
Sede di Medicina
Biblioteca di Scienze
E. H. Giglioli, Iconografia della Avifauna italica, vol. 2. Firenze, 1906. Specie CCLXXVI
Viridarium botanicum novissimum italo-hispanum. Tomus primus. 1731

Il Sistema Bibliotecario dell’Università di Firenze nasce nel 1995 a seguito di un importante processo di riorganizzazione che ha interessato un gran numero di biblioteche di Facoltà e fondi librari di Istituto o di Dipartimento, sparse su tutto il territorio cittadino. Grazie soprattutto ad un raggruppamento organizzativo e funzionale dei servizi e l’adozione di modelli omogenei e integrati, è stata realizzata una fusione e una gestione centralizzata di strutture che in precedenza erano state a lungo separate.  Il Sistema Bibliotecario è attualmente articolato in cinque Biblioteche di area, la Biblioteca Biomedica, la Biblioteca di Scienze, la Biblioteca di Scienze Sociali, la Biblioteca di Scienze Tecnologiche, la Biblioteca Umanistica e comprende un punto di servizio multidisciplinare presso il Polo universitario di Prato. Sono biblioteche ricche di storia, frutto di creazioni, donazioni, accorpamenti, smembramenti e ricomposizioni, grazie a un susseguirsi nel tempo di vicende, le più disparate, spesso di straordinaria rilevanza culturale e scientifica. Gran parte del posseduto proviene dal Regio Istituto di Studi Superiori, Pratici e di Perfezionamento, nato a Firenze nel 1859 e trasformato nel 1924  in Università. Nelle sue, iniziali quattro, sezioni (Scienze Naturali, Medicina e Chirurgia, Filosofia e Filologia e Studi legali, che ebbe vita breve proseguendo la propria attività a Pisa) approdarono raccolte prestigiose come quella proveniente dallo Spedale di Santa Maria Nuova (risalente formalmente al 1679 ma che affonda le sue radici nella Firenze di fine Duecento) o dalla Biblioteca Palatina dei granduchi di Toscana.

Istituti collegati