Collezioni digitali

252 risultati trovati |

Biblioteca nazionale centrale - Firenze

La raccolta digitale della sezione musicale della Biblioteca nazionale di Firenze si caratterizza perché documenta la produzione editoriale sia di musica colta che di musica leggera e popolare e riguarda principalmente il primo Novecento, non più coperto da diritti di copyright.

Biblioteca del Conservatorio di musica S. Pietro a Majella - Napoli

Cospicua raccolta di arie staccate della Biblioteca risalente al periodo della fondazione della Biblioteca (1791-1795) del Conservatorio della Pietà dei Turchini. Nell' arco dell' Ottocento ha visto l'incremento della collezione che oggi consta di 1622 arie per voce e accompagnamento.

Regione Piemonte - Direzione cultura, turismo e sport

La collezione è  costituita da un grande archivio di immagini digitali che testimoniano le vicende delle imprese, delle famiglie e delle persone, i percorsi produttivi e i materiali, i luoghi e gli edifici, e che valorizzano il consistente patrimonio aziendale e industriale del Piemonte.

Biblioteca del Conservatorio di musica S. Pietro a Majella - Napoli

La collezione di partiture manoscritte fu donata alla Biblioteca da Maria Carolina d'Austria moglie del re Ferdinando IV. Sono riconoscibili per la bella rilegatura in pelle con fregi in oro, in prevalenza opere rappresentate sulle scene napoletane, ma anche di altre città, in particolare Vienna e del suo maestro J. A. Hasse.

Archivio storico Ricordi - Milano

L'Archivio storico Ricordi conserva gli originali di 23 delle 28 opere scritte da Verdi, tutte le opere di Puccini (con la sola eccezione di Rondine), nonché il ricchissimo patrimonio iconografico legato alle prime rappresentazioni, il fondo epistolare e una ricchissima documentazione, che permette di ricostruire la genesi dei loro capolavori.

Museo Galileo. Istituto e Museo di storia della scienza - Firenze

La raccolta presenta alcune delle più significative collezioni digitali del Museo Galileo riguardanti testi relativi alla storia della prospettiva, alla storia della matematica e alla storia della scienza italiana risalenti al periodo che va dal secolo XVI al XVIII.

Biblioteca civica Angelo Mai - Bergamo

Il progetto di digitalizzazione riguarda tutte le partiture autografe del musicista bavarese Johann Simon Mayr presenti nel fondo che, con i suoi 3500 pezzi musicali prevalentemente manoscritti, costituisce il nucleo più importante di tutte le musiche conservate negli istituti pubblici di Bergamo.

Biblioteca comunale Augusta - Perugia

Digitalizzazione di un gruppo di 21 libri corali, codici, antifonari e graduali di grande formato, provenienti dalla sagrestia della chiesa di San Domenico di Perugia, e passati all'Augusta con la demaniazione dei beni ecclesiastici, seguita all'unificazione del Regno d'Italia.

Biblioteca nazionale Braidense - Milano

Tra il 2009 e il 2012 sono pervenuti alla Mediateca di Santa Teresa di Milano, sede staccata della Biblioteca nazionale Braidense, circa 12.000 compact disc editi sul territorio nazionale o importati in ottemperanza alla normativa sul deposito legale. Tra questi sono stati selezionati e digitalizzati circa 4.000 supporti sonori contenenti musiche dei vari generi - dalla musica classica e lirica al jazz, alla musica pop e alla canzone leggera - che hanno coinvolto a vario titolo musicisti italiani in qualità di compositori, interpreti, direttori d’orchestra, ecc.

Biblioteca universitaria - Padova

La collezione, una delle più importanti nel Veneto, comprende circa 50 disegni navali settecenteschi di ambito veneziano relativi all'armata veneziana e alla marina mercantile, che documentano un interesse ancora ben vivo per la flotta e l'Arsenale della Serenissima nell'ultimo secolo della sua storia.

 

Biblioteca civica Anton Giulio Barrili - Savona

Documenti antichi, manoscritti o a stampa, di carattere geografico e cartografico posseduti dalla Biblioteca civica Berio di Genova, dalla Biblioteca civica Barrili di Savona e dalla Biblioteca civica Mazzini di La Spezia.

Biblioteca di archeologia e storia dell'arte - Roma

La sezione manoscritti della Biblioteca si presenta come una raccolta non unitaria e di epoca prevalentemente moderna, con l'eccezione di alcuni codici più antichi (un arco temporale fra il 17. e il 19. secolo). Si è formata nel 1922 da un nucleo di manoscritti estrapolati dai Fondi costitutivi della Biblioteca.

Biblioteca statale - Cremona

Il fondo è costituito dai manoscritti e dal carteggio del conte Ignazio Alessandro Cozio di Salabue (Casale Monferrato 1775 - Salabue 1840), collezionista e abile commerciante di strumenti ad arco. Qui vengono presentate le copie digitali dal ms. 1 al ms. 93, contenenti inventari, note su strumenti musicali e lettere, ecc.

Biblioteca nazionale Braidense - Milano

La collezione documenta la tradizione colta e popolare delle composizioni dialettali milanesi e l’editoria milanese in lingua italiana, che a partire dall’Ottocento assume le dimensioni dell’impresa industriale, cui si aggiunge un’ampia selezione di romanzi.

Biblioteca del Convento S. Maria Occorrevole - Piedimonte Matese (CE)

Collezione di volumi rari, andati all'indice dell'Inquisizione ma conservati nella piccola biblioteca conventuale, o aventi particolare pregio e importanza storica perché legati alla fondazione stessa dell'istituzione religiosa francescana. Principalmente sono presenti testi di ascetica e teologia spirituale ma non mancano volumi di tematica varia e notevole valore.